Qual è la struttura del sistema circolatorio?

La struttura del sistema circolatorio è una rete complessa di pompe e recipienti che trasportano nutrienti e ossigeno in tutto il corpo. Il sangue viaggia in un percorso circolare attraverso il sistema circolatorio. Il cuore pompava sangue a tutte le parti del corpo, e in circa un minuto, quel sangue ritorna al cuore per essere pompato ancora una volta. Il sangue trasporta una varietà di materiali nelle loro destinazioni all’interno del corpo, compresi ossigeno e sostanze nutritive. Tutte le cellule del corpo riceve le loro risorse dal sistema circolatorio, direttamente o indirettamente, a seconda della loro prossimità ai vasi sanguigni.

All’interno della struttura del sistema circolatorio, il cuore è il suo centro. Il lato sinistro del cuore svolge la circolazione sistemica, pompando sangue al corpo, e il lato destro del cuore pompano sangue ai polmoni, sottoposti a circolazione polmonare. Ogni lato del cuore è composto da due camere, una sopra l’altra, collegate da valvole che assicurano che il sangue scorre solo in una direzione. La camera superiore è chiamata atrio, mentre la camera inferiore è chiamata ventricolo. Il sangue entra nel cuore attraverso l’atrio, poi scende nel ventricolo e viene pompato.

Le navi che trasportano il sangue ricco di ossigeno dal cuore vengono chiamate arterie, che si dividono in arteriole più piccole e infine in piccoli capillari che possono consentire solo una cellula ematica a passare alla volta. Le pareti delle arterie, e quelle di alcune arteriole, sono abbastanza spesse in modo da poter gestire la pressione del sangue che viene pompata dal cuore. Si tratta di un modo particolarmente vantaggioso in cui è ottimizzata la struttura del sistema circolatorio, lo spessore supplementare delle vasche vicino al cuore fornisce protezione contro possibili rotture e maggiori interruzioni del flusso sanguigno.

Le navi che trasportano il sangue impoverito di ossigeno nel cuore sono chiamate vene, e le più piccole di queste, che si collegano ai capillari, vengono chiamate venule. Le vene e le venule sono pareti sottili rispetto alle arterie, perché sono più lontane dal cuore e non devono essere altrettanto forti da gestire la pressione del flusso sanguigno. Questa è un’altra ottimizzazione della struttura del sistema circolatorio, creando tubi che non sono rinforzati quando non è necessario. Un malinteso popolare è che le vene sono blu, ma in realtà non sono; appaiono in questo modo a causa della leggera refrazione attraverso la pelle. L’idea relativa che il sangue esaurito di ossigeno è blu è anche falso.