Cosa è il tè curcuma?

Il tè del curcuma è fatto da stagionatura di curcuma in acqua calda. Questa pianta, indigena all’India, è della famiglia dello zenzero e, come lo zenzero, ha molti potenziali benefici per la salute. Un gruppo di antiossidanti conosciuto come curcumina è considerato l’ingrediente più attivo nel tè curcuma e ciò che gli conferisce il suo colore distintivo luminoso e giallo. Anche se nessun test sull’uomo è ancora conclusivo, i risultati di laboratorio in corso suggeriscono che la curcuma può avere proprietà antiinfiammatorie. Allo stesso modo, vi sono prove che collegano questa pianta ad abbassare il rischio per alcuni tipi di cancro e la malattia di Alzheimer.

Il tè può essere trovato nella maggior parte dei negozi di salute e di alcuni negozi di alimentari già confezionati in bustine di tè. I pacchetti per questo prodotto presentano tipicamente la salute articolare o un’immunità. Il sapore non è estremamente popolare, in modo che il tè curcuma possa essere fatto a casa con la terraferma o la curcuma appena ricoperta. La maggior parte delle istruzioni richiede che bollino alcune tazze di acqua, aggiungendo una piccola quantità di curcuma e riducendo la farina ad un soffio di fuoco per alcuni minuti. Possono essere aggiunti aromi quali il miele, il limone e lo zenzero.

La curcuma è stata utilizzata per centinaia o addirittura migliaia di anni in India come una cura. Forse è meglio conosciuto e ampiamente dimostrato, per la sua capacità di ridurre il dolore causato dall’infiammazione. Coloro che hanno l’artrite possono scoprire che nel corso del tempo, il tè curcuma può contribuire a ridurre questa condizione.

Il tè può anche essere usato come antisettico naturale, in quanto vanta proprietà antibatteriche. Lo stomaco vertiginoso può essere calmato bere questo tipo di tè. Può anche essere alleviata la malattia dei gumi a causa della crescita di placca e di batteri in bocca. Anche l’acne, che spesso si forma quando i batteri si bloccano sotto la superficie della pelle, può essere ridotta regolarmente bevendo il tè curcuma.

Gli antiossidanti nella curcumina sono ritenuti che aiutino a ridurre il rischio di cancro al seno, del colon e del polmone tra altri tipi di malattia. Gli antiossidanti sono noti per attaccare radicali liberi nel corpo. Sono questi radicali liberi chimicamente reattivi che spesso contribuiscono alla degenerazione delle cellule, che possono causare tumori e varie malattie. Gli studi hanno dimostrato che le popolazioni in Asia che consumano grandi quantità di curcuma nelle loro diete per tutta la vita hanno un tasso più basso di cancro.

Uno studio della University of California ha suggerito che la curcuma nel tè curcuma possa bloccare la crescita della placca beta-amiloide nel cervello dei ratti. È questa placca che è comunemente associata allo sviluppo di Alzheimer e di altre malattie degenerative. Coloro che sono in gravidanza, infermieri o che hanno problemi ricorrenti con bile o calcoli biliari non dovrebbero bere tè curcuma senza prima consultare un medico.