Qual è il trattamento per un disco estruso?

Un disco estruso è una condizione in cui le perdite di materiale all’interno dei dischi che ammortizzano le vertebre spinali. Il materiale morbido può andare dal centro del disco e seep, o “estrudere”, attraverso la sezione esterna del disco. Se il materiale si scioglie e si allontana dal disco, viene considerato un disco sequestrato. Alcuni trattamenti possono includere terapie di massaggio, ecografia, farmaci e iniezioni epidurale di steroidi. Per i pazienti che non rispondono ai trattamenti meno invasivi, la chirurgia può essere un’ultima soluzione.

Ci sono diversi fattori di rischio che possono essere la causa di un disco estruso. I maschi più anziani sono più a rischio, così come quelli che sono coinvolti nell’esercizio regolare e faticoso, soprattutto quando si tratta di piegare e torsione della colonna vertebrale. Anche i difetti spinali congeniti possono essere un motivo per un disco estruso, nonché il trauma fisico alla regione spinale. Molto spesso le persone che soffrono di un disco estruso avranno esperienza nella regione lombare della spina dorsale, che è la regione spinale inferiore.

Altre aree in cui la condizione può verificarsi sono nella colonna cervicale o superiore e la colonna vertebrale toracica, che è la regione posteriore centrale. Se il materiale estruso preme un nervo, la condizione può essere dolorosa, oltre che causare intorpidimento e debolezza. A volte il dolore può in realtà diminuire una volta che il disco è rotto. Questo perché la pressione può essere stata liberata. Il dolore può essere acuto o sordo e può succedere molto spesso su un solo lato del corpo.

Dopo un esame diagnostico che può includere una scansione di tomografia computerizzata (CT) o di risonanza magnetica (MRI), sono disponibili diverse opzioni di trattamento. I trattamenti sul lato conservatore comprendono la terapia di calore, la manipolazione della schiena e della colonna vertebrale e gli anti-infiammatori non steroidei (FANS) per il dolore. L’iniezione epidurale di steroidi può anche essere uno strumento efficace contro il dolore e l’infiammazione.

Per i pazienti che non rispondono ai trattamenti non invasivi, la chirurgia può essere il prossimo corso d’azione. La discectomia è una procedura in cui un chirurgo accede alla colonna vertebrale tramite un endoscopio o un’incisione più grande per rimuovere il materiale perduto e quindi ridurre la pressione sui nervi. La fusione è un altro trattamento che può essere impiegato e ciò comporta la fusione di vertebre e viene considerata una chirurgia altamente invasiva. La maggior parte delle persone riesce a guarire da un disco estruso con trattamenti non invasivi e possono richiedere qualche settimana per riprendersi completamente.