Qual è la differenza tra ipossia e ipossemia?

L’ipossia e l’ipossia sono due termini che si riferiscono alla diminuzione della disponibilità di ossigeno, che può portare a problemi di salute. Anche se suonano simili, e si può causare l’altro, sono diversi. L’ipossemia si riferisce specificamente a bassi livelli di ossigeno disciolto nel sangue. Ciò può portare allo sviluppo di ipossia o diminuzione dell’approvvigionamento di ossigeno a vari organi e tessuti. L’ipossia e l’ipossemia possono essere entrambi molto gravi, in quanto i tessuti del corpo non sono progettati per funzionare senza ossigeno.

Nel caso di ipossemia, un medico può eseguire un test per misurare la quantità di ossigeno disciolto presente. Se il livello di saturazione dell’ossigeno del paziente è inferiore al 90%, ciò è indicativo dell’ipossemia. Per qualche motivo non basta l’ossigeno nel sangue del paziente. Alcune cause possono includere una frequenza respiratoria rallentata, un fluido nei polmoni o una malattia polmonare. Nel tempo, la diminuzione della disponibilità di ossigeno può cominciare a creare complicazioni.

Con l’ipossia, i tessuti e gli organi sperimentano la privazione dell’ossigeno e cominciano a sviluppare problemi. Questi possono includere la morte cellulare che porta alla necrosi tissutale, dove i tessuti muoiono perché non ottengono abbastanza ossigeno. Nel cervello, una condizione nota come ipossia cerebrale può svilupparsi dove le cellule del cervello sperimentano una diminuzione della funzione a causa della privazione di ossigeno. L’ipossia e l’ipossemia possono verificarsi allo stesso tempo, poiché l’ossigeno basso del sangue induce i tessuti a sviluppare l’ipossia. I pazienti possono anche avere ipossia a causa di anemia, che provoca una fornitura generalmente bassa di ossigeno che trasportano i globuli rossi, o a causa di un’ostruzione nella fornitura di sangue.

I trattamenti per ipossia e ipossemia sono simili, in quanto l’obiettivo in entrambi i casi è quello di ottenere più ossigeno nel paziente. Il paziente può avere bisogno di indossare una maschera di ossigeno o potrebbe richiedere l’intubazione se lui o lei non può respirare in modo indipendente. Il medico prescriverà un’alta miscela di ossigeno, piuttosto che aria diritta, per aumentare la quantità di ossigeno che entra nei polmoni. Ciò può facilitare lo scambio di gas e aumentare i livelli di ossigeno nel sangue.

Se i tessuti del paziente continuano a sviluppare l’ipossia, il medico potrebbe essere necessario eseguire alcuni test per saperne di più sulla funzione del polmone del paziente e verificare problemi come gli ostacoli che potrebbero occludere il flusso di sangue e rendere difficile per un’area del corpo per ottenere il Sangue che ha bisogno. Con ipossia e ipossemia, è anche possibile vedere i tessuti morenti a causa della mancanza di sostanze nutritive. Ciò indica che il flusso globale del sangue non è tanto robusto quanto dovrebbe essere e le cellule non riescono a ottenere i composti su cui contano di funzionare. Il medico può prendere misure per aumentare la pressione sanguigna o aumentare il flusso sanguigno.