Qual è il trattamento più comune di bradicardia?

Il trattamento più comune di bradicardia varia in base alla causa sottostante della condizione. Ci sono vari motivi per la bradicardia e ognuno può avere i propri metodi comuni di trattamento. Prima di poter determinare il corretto trattamento, i pazienti vengono esaminati da un medico o da un cardiologo. Vari trattamenti comuni di bradicardia includono farmaci, pacemaker, chirurgia, e in gravi casi di trapianto di cuore.

I medici di un modo possono determinare le migliori opzioni di trattamento della bradicardia è determinando se il paziente ha sintomi. Bradicardia si riferisce alla frequenza cardiaca lenta e può essere causata da molti fattori. La frequenza cardiaca lievemente bassa può non causare sintomi, in modo che il paziente non possa nemmeno rendersi conto di avere bradicardia fino a quando non viene eseguito un controllo di routine. Anche allora, se i trattamenti verranno somministrati o meno, dipende da come è lento la frequenza cardiaca e se esiste una causa sottostante. In questo tipo di situazione potrebbero essere necessari ulteriori test.

In molti casi, la frequenza cardiaca si rallenta durante un attacco di cuore. Il trattamento più comune in questo tipo di situazioni di solito comprende farmaci per via endovenosa (IV) che vengono usati per aumentare la velocità del cuore ancora una volta. Il blocco dell’arteria è spesso causa di attacchi cardiaci, quindi questa condizione sarà trattata con farmaci anti-placca e, a volte, un intervento di bypass se il blocco è abbastanza grave.

Una delle cause più comuni della bradicardia è il danno interno che è stato fatto agli impulsi elettrici del cuore, sia attraverso malattie cardiache o altre malattie. Il trattamento più comune di bradicardia per chi ha questa condizione è spesso un pacemaker permanente. Si tratta di un dispositivo che viene inserito chirurgicamente nel petto che emette impulsi elettrici per ottenere il battito cardiaco a un ritmo regolare. I pacemaker sono più comunemente usati negli anziani per prolungare la vita e migliorare la condizione generale. I pazienti più giovani possono beneficiare di altri trattamenti, come i trapianti, a seconda della gravità del difetto.

I farmaci cardiaci, come i beta-bloccanti, possono anche causare sintomi di bradicardia. Le opzioni di trattamento della Bradycardia in questo caso includono la modifica del dosaggio o del tipo di medicinale in uso, nonché il monitoraggio della situazione in modo da assicurare un miglioramento e non peggio dopo la modifica del farmaco. Altre condizioni come la malattia della tiroide e la carenza di potassio possono anche causare bradicardia, nel qual caso questi problemi saranno trattati piuttosto che la bradicardia direttamente.

Bradicardia sintomatica può includere sintomi come stanchezza che disattiva la vita del paziente e svenimenti. Bradycardia è spesso il risultato di altre condizioni cardiache piuttosto che causa, in modo da conoscere i sintomi di attacco di cuore o malattie cardiache è importante per prevenire gravi bradicardia e altri problemi connessi al cuore. Questi sintomi possono comprendere svenimenti, vertigini, mancanza di respiro, una tenuta nel petto che non si riduce alle mutevoli posizioni, il dolore al torace e il dolore o l’intorpidimento nella zona del braccio, della cassa o della spalla sinistra.