Qual è l’olio più sano da usare per la cottura?

L’olio più sano da cucinare è costituito principalmente da grassi monoinsaturi. Gli oli lavorati contenenti grassi saturi ad alto grado sono considerati il ​​meno sano dalla maggior parte dei medici, ma i grassi saturi provenienti da fonti naturali possono avere alcuni vantaggi.

Contrariamente alla credenza popolare, il grasso è in realtà una parte preziosa della propria dieta, consentendo alle persone di assorbire sostanze nutritive che richiedono grassi per metabolizzarsi nel corpo. Uno degli oli più sani è l’olio di canola. Un’altra buona scelta, e in realtà una frequente è l’olio di arachidi, che è anche alto in grassi monounsaturated.

La maggior parte degli oli di noci è considerata abbastanza sana, ma bisogna fare attenzione utilizzando l’olio derivato soprattutto dalle arachidi o dalle noci, poiché queste sono più frequentemente indicate in allergie dure. Se si prevede di utilizzare olio di arachidi su un piatto servito agli ospiti, assicurarsi di verificare che nessun ospite ha un allergia di arachidi.

L’olio di oliva è considerato da alcuni come l’olio più sano perché fornisce un mix di grassi monoinsaturi e polinsaturi. Può anche essere ottenuto in forma molto pura, che suggerisce la maggior parte degli esperti di salute. Quando si cerca di scegliere un olio, si dovrebbe cercare olii che vengono trattati minimamente. Spesso, più elaborato l’olio, meno è sano.

L’olio di oliva funziona bene è le temperature di cottura medio-alte ed è anche un grande additivo ai sapori ai piatti saporiti. Può non essere ugualmente favorito in prodotti dolci più dolci perché il suo sapore è relativamente forte. L’olio di canola può essere l’olio più sano e la migliore scelta per le merci dolci e dolci perché ha sapore minimo.

Il girasole e l’olio di cartamo sono più alti nei grassi polinsaturi ma hanno anche acidi grassi omega-6, che oggi la maggior parte dei medici raccomanda. In alcuni casi, una di queste scelte potrebbe essere la cosa migliore per cucinare. L’olio di Safflower ha anche un elevato contenuto di vitamina E, che può considerarsi molto sano.

La maggior parte degli esperti raccomanda di utilizzare olio di arachidi per la cottura ad alta temperatura, olio di canola o olio di oliva per la cottura a temperatura media e una varietà di oli polinsaturi per i prodotti da forno. In un certo senso non c’è “olio più sano” in quanto ogni olio può offrire diversi vantaggi e una scelta migliore di un’altra in un processo di cottura.

Gli oli che sicuramente non possono essere considerati come l’olio più sano sono quelli derivanti da grassi sinteticamente saturi. Questi includono oli parzialmente idrogenati come Crisco. Spesso vengono in una forma solida e non liquida.

Anche gli oli sani possono contenere un sacco di calorie, così la moderazione è fondamentale. In generale, utilizzare lattine antiaderenti e uno spruzzo da cucina di canola o olio d’oliva, che aggiunge molto poco olio ad un piatto. L’olio più sano utilizzato per friggere sarà ancora altamente calorico e, in generale, dà un ulteriore olio di quanto non sia necessario. Invece di friggere, friggere, cuocere o cuocere sono metodi migliori per preparare il cibo, in quanto i requisiti di olio in tali piatti sono molto inferiori.