Qual è l’endosteo?

L’endosteo è un tessuto connettivo morbido e sottile che allinea la cavità interna delle ossa lunghe. Esso svolge un ruolo importante nella guarigione delle fratture creando nuove cellule necessarie per l’fusione dell’osso. Questo tessuto connettivo ha anche potenze ematopoietiche, il che significa che contiene cellule staminali ematopoietiche (HSCs). I HSC sono significativi in ​​quanto possono creare qualsiasi tipo di cellula ematica.

Ci sono un paio di termini medici utilizzati per descrivere l’area dell’osso che contiene l’endosteo. Queste includono la cavità medulla e la membrana medullare. Questa membrana si trova nella diafisi, o albero, di ossa lunghe. Le pareti di questa cavità sono fatte di osso cancelloso, chiamato anche osso spugnoso. Questo è responsabile solo del 20% del peso dello scheletro. La cavità medulla contiene midollo osseo rosso e giallo.

Esistono tre diversi tipi di endosteo. Sono corticali, osteonali e trabecolari. Il nome di ciascun tipo si riferisce all’area dell’osso interno dove si trova.

L’endosteo corticale definisce l’osso corticale. Forma anche i confini della cavità del midollo. Questa cavità contiene midollo osseo giallo, che contiene le cellule adipose per il corpo. In casi di malnutrizione estrema queste cellule vengono utilizzate dal corpo per alimentarsi.

L’endosteo trabecolare copre la superficie interna di trabeculi, che copre l’osso spugnoso all’albero. Le trabecole sono barre ossee che aiutano l’osso ad assorbire il contatto senza danni. Contengono anche il midollo rosso, che contiene HSCs ed è responsabile della creazione di nuove cellule del sangue per il corpo.

L’endosteo osteonale forma la fodera dei canali osteonali. Questi sono trovati in osso compatto e sono sede dei reni di sangue e nervo dell’osso. Sono anche conosciuti come Canali Haversiani, dopo il medico che li ha scoperti.

Quando un individuo è malnutriti, questo tessuto viene riassorbito dal corpo. Poiché è parte dell’osso interno, una diminuzione produce meno spessore ossea e densità. Ciò riduce così lo spessore corticale dell’osso, che è devastante per il corpo perché l’osso corticale è responsabile di molte funzioni corporee, tra cui la conservazione e il rilascio del calcio. Può anche ridurre il peso poiché l’osso corticale rappresenta circa l’80% del peso dello scheletro umano.

Periosteo è l’equivalente dell’endosteo all’esterno dell’osso. È resistente e stabile. Il periosteo è anche importante nella guarigione delle fratture perché produce cellule necessarie per ricostruire l’osso.