Qual è la trombina?

La trombina è una proteina di coagulazione presente nel sangue degli esseri umani e degli altri animali. È una proteina chiave nella trombrogenesi, che è il processo attraverso il quale si creano coaguli di sangue. La trombrogenesi è solo un passo in emostasi, che è il processo complessivo attraverso il quale sospende il sanguinamento a causa dei danni dei vasi sanguigni.

Quando i vasi sanguigni vengono danneggiati, viene attivato un vasospasmo, i muscoli lisci della parete del recipiente si contraggono. Questa reazione riduce quasi immediatamente la perdita di sangue. Un’altra reazione che si verifica è la formazione di una spina piastrinica nel sito del danno. Questa spina piastrinica potrebbe essere sufficiente per limitare la perdita di sangue per interruzioni minuscole. Per fermare il sanguinamento in gravi lesioni, tuttavia, deve formarsi un coagulo di sangue.

Il sangue contiene una serie di fattori di coagulazione, con alcuni fattori che stimolano la coagulazione e altri che lo limitano. Di solito il sangue contiene fattori più limitanti che stimolanti, in modo che il sangue scorre liberamente. Tuttavia, in caso di lesioni o traumi, le condizioni favoriscono i fattori che possono causare il coagulazione. In un incidente maggiore, una catena di eventi permette al sangue di coagulare nel tentativo di prevenire eccessive perdite di sangue. La parte che la trombina svolge in questa catena è quella di innescare una reazione che provoca fibrinogeno, che è solubile in plasma, da trasformarsi in pezzi fibrinici non solubili in plasma.

Questa nuova fibrina generata forma fili lunghi, che aderiscono poi alle superfici aperte dei vasi sanguigni danneggiati. Attraverso questo processo si forma una struttura a maglia sul sito del danno. La struttura cattura le cellule del sangue e le piastrine, le cellule e le piastrine coagulano, e il processo forma un coagulo nascente.

In un altro effetto di questo processo, l’attivatore della protrombina è prodotto in quantità commisurata alla quantità di danni. L’attivatore agisce sulla protrombina, che è un precursore della trombina, per convertire la protrombina alla trombina. La protrombina è prodotta nel fegato, dipende dalla vitamina K da produrre e si trova normalmente nel plasma. La presenza di trombina stessa causerà la trasformazione di protrombina in trombina, continuando il processo di coagulazione. Il flusso sanguigno di solito trasporta trombina aggiuntiva dal sito di lesioni, tuttavia, che restringe la formazione di un troppo grande di un coagulo.

Questa proteina è coinvolta nei processi corporei diversi dalla formazione di coaguli di sangue. In ruoli diversi dalla trombogenesi, interagisce con la guarigione e l’infiammazione delle ferite. Altri processi con cui è coinvolto comprendono lo sviluppo e la manutenzione del cervello.