Qual è il trattamento per un tatuaggio di amalgama?

Un tatuaggio di amalgama, che è una scolorizione delle gengive, delle labbra o di altri tessuti in bocca causati da particelle metalliche da un riempimento di amalgama, può essere trattato in uno dei diversi modi. Poiché questi tipi di lesioni non sono pericolosi e non causano problemi medici, essi possono semplicemente essere lasciati soli, senza necessità di alcun trattamento. Alcune persone potrebbero volerle rimuoverle per motivi cosmetici, tuttavia, in tal caso hanno due opzioni. Possono essere rimossi chirurgicamente oppure un laser può essere usato per rompere le particelle metalliche. In alcuni casi, se c’è preoccupazione che la scolorita sia in realtà una lesione cancerosa invece di un tatuaggio di amalgama, potrebbe essere necessaria una biopsia sulla zona.

Una opzione con un tatuaggio di amalgama è semplicemente di non trattare. Particelle di argento, mercurio e altri metalli da riempimenti possono diventare intrappolati nei tessuti molli della bocca come le gengive, le guance e la lingua, tipicamente durante una procedura dentale. Queste particelle non sono dolorose o pericolose però e non causano danni se lasciati dove sono. Devono essere rimossi solo se sono cosmeticamente imbarazzanti per la persona.

I pazienti che desiderano ottenere la decolorazione rimossi potrebbero avere bisogno di una chirurgia per farlo. L’area scolorita viene rimossa chirurgicamente, a volte usando un laser. Spesso, un innesto verrà utilizzato anche per aiutare a riparare il tessuto presso il sito chirurgico.

L’altra opzione per la rimozione del tatuaggio di amalgama è quella di rompere con un laser rubino Q-switched. Un laser è diretto alle lesioni di amalgama e viene utilizzato per rompere le particelle metalliche. Una volta fatto questo, il sistema linfatico del corpo può eliminarli naturalmente o possono essere estratti attraverso la pelle. Questa procedura può comportare diverse sessioni per eliminare il tatuaggio.

Anche se non tecnicamente un trattamento per un tatuaggio di amalgama stesso, a volte è necessario avere una biopsia per confermare ciò che è. Questo perché alcuni tipi di lesioni cancerose come i melanomi a volte possono sembrare molto simili a loro. Se una lesione sembra sospetta o non è in una località che sembra probabilmente essere il risultato dell’ammalata di amalgama nel tessuto, un medico potrebbe voler escludere la possibilità di cancro. Una volta che una biopsia conferma un tatuaggio di amalgama, un paziente può poi considerare le opzioni per il trattamento.